Filtro turboclean. Filtrazione di sicurezza.

foto8Il Turboclean può essere la soluzione economica nei casi in cui abbiamo acque da pozzo poco cariche di sabbie o come filtrazione di sicurezza dopo filtri a graniglia.

Come è fatto un turboclean?

I filtri Turboclean Amiad consistono in un filtro Amiad a rete standard, un elemento in plastica (torpedine) inserito all’interno della rete e una valvola di scarico a sfera.

I filtri Turboclean automatici sono fatti nello stesso modo ma sono provvisti, al posto della valvola a sfera, di una valvola di scarico idraulica controllata da un timer elettronico.

Come funziona un turboclean?

La torpedine è un dispositivo idrodinamico statico che riempie la gran parte dello spazio interno della rete filtrante, costringendo l’acqua a scorrere tangenzialmente alla rete a una velocità relativamente elevata.

Il design idrodinamico dalla torpedine consente un’elevata accelerazione del flusso con una perdita di carico minima.

La velocità del flusso previene l’accumulo delle particelle in sospensione sulla superficie della rete e, quindi, la formazione di uno strato di sporcizia.

Le particelle vengono sospinte verso la fine della rete e raccolte in una zona di accumulo.

Come si mantiene pulito?

Per mantenere il filtro efficiente è necessario rimuovere periodicamente le particelle raccolte nella zona di accumulo.

Alla fine del filtro c’è un foro di scarico aprendo il quale per alcuni secondi, senza interrompere il processo di filtrazione, si eliminano tali particelle.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn