La Gal Italia incontra gli agricoltori toscani: workshop formativi su irrigazione nutrizione

foto82Lo scorso febbraio si sono svolti, in Toscana, due eventi in cui l’innovazione nell’irrigazione e nella nutrizione delle piante è stata la tematica principale. Decine di imprenditori agricoli del territorio regionale sono intervenuti al workshop intitolato “Ritorno al futuro: irri-nutri- protezione” che ha affrontato la questione dell’utilizzo delle nuove tecnologie nella riscoperta di un’agricoltura sostenibile e redditizia. Due eventi di successo che dimostrano la nostra attenzione e sensibilità verso la ricerca di soluzioni irrigue innovative su misura delle esigenze di ogni cliente.

L’intervento del dott. Andrea Spadola, agronomo specializzato nelle tecniche di nutrizione in agricoltura, si è focalizzato sui risultati di campo ottenuti dall’utilizzo di concimi “speciali”, studiati e miscelati da aziende leaders nel settore, allo scopo di rendere più redditizie e produttive le colture agricole. A seguire, l’intervento del dott. Alessandro Ricci, agronomo esperto di irrigazione agricola e responsabile tecnico della Gal Italia. L’intervento del dott. Ricci si è distinto per l’impronta formativa e l’approfondimento tecnico delle componenti principali di un sistema d’irrigazione agricolo: dalla filtrazione alla fertirrigazione, dall’irrigazione a goccia all’automazione.

Leader nella filtrazione, in particolare quella automatica, l’azienda commercializza l’intera gamma dei prodotti, dai filtri a graniglia a quelli a rete e a dischi automatici.

L’approccio completo della Gal Italia, ben sottolineato da Spadola e Ricci, prevede un connubio moderno tra nutrizione ed irrigazione in agricoltura. Altro argomento dibattuto in Toscana è stato, infatti, la fertirrigazione. Le testate di fertirrigazione Gal, presentate nei workshop, hanno la possibilità di iniettare, in maniera proporzionale i fertilizzanti.

Ultimo importante tema approfondito nei convegni riguarda le moderne tecniche di automazione progettate e installate dalla Gal Italia. Sofisticati PLC, forniti di software dedicati, sono capaci di gestire, contemporaneamente, le testate di irrigazione, la fertirrigazione e la valvole di distribuzione. Un PLC Gal è in grado, leggendo i contatori, di distribuire l’acqua in funzione delle reali volontà dell’operatore E’ in grado, inoltre, di effettuare la proporzionalità tra l’acqua e i fertilizzanti; di distribuire acqua dopo le fertirrigazioni per approfondire i nutrienti alla quota desiderata; di segnalare eventuali anomalie nella distribuzione dell’acqua e/o del fertilizzante; di conservare un archivio storico delle operazioni effettuate e di inviare messaggi di guasto a un operatore. I PLC di controllo possono gestire un’ampia gamma di sensori che permettono l’automazione di molte funzioni fino a consentire l’aggiustamento dell’irrigazione e della fertirrigazione in relazione sia a singoli parametri rilevati (tempi, U.R., radiazione, ecc.) sia a parametri derivati (EF calcolata).

La connessione tra un PLC e un PC locale e la disponibilità di una rete telefonica rende, inoltre, facilmente remotabile il sistema, mettendo l’imprenditore agricolo in condizione di prendere decisioni e di intervenire sul sistema anche trovandosi a distanza dall’azienda.

Competenza tecnica, velocità di risposta e supporto costante al cliente rappresentano il cuore della politica commerciale della Gal Italia, laddove la vendita di un prodotto di qualità corrisponde a mettere al servizio del cliente esperienza,abilità ed efficienza. Misure progettate ad hoc per le più varie esigenze  perché Noi sappiamo farlo!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn